Stefano Benni

GIURA

Ho appena chiuso Giura e già sento nostalgia: per Febo, Luna e i loro strambi amici, per i racconti sussurrati e le schermaglie cariche di intesa e desiderio, per quel mondo che Benni riesce sempre a costruire con maestria, intrecciando la storia che ci racconta con una riflessione più ampia, sul mondo, la natura, l'uomo, le sue brutture e qualche speranza. Giura è un libro che si fa leggere con facilità, ma non perché sia superficiale o banale, anzi. Perché è costellato di frasi che ho sottolineato, perché non perde occasione di commuovere e rapire, perché fa sorridere anche nei momenti più intensi, perché è una favola un po' romantica, un po' passionale, un po' triste, in cui chi scrive sa sempre cosa dire, con impertinenza e una grande, buona saggezza.

 

Giura
di Stefano Benni,
Feltrinelli,
Pagg. 208,
Euro 16,50

 

 

Simona Tanzini

CONOSCI L'ESTATE?

Un nuovo personaggio letterario si affianca ai detective di casa Sellerio più amati dai lettori. Viola, romana trapiantata a Palermo per un combinarsi di caso e di scelta, è un "volto televisivo", una giornalista tv. Ha un disturbo della percezione (lei preferisce una particolarità), la sinestesia: ogni cosa, ogni luogo, ogni persona che guarda si unisce, per lei, a una musica e la musica a un colore; ma non tutti, alcuni non hanno musica e quindi colore, "meglio tenersi lontani". A questo si accompagna una più grave malattia degenerativa, "neuroni bucati" che, senza disabilitarla, determinano il suo modo di muoversi e l’approccio alla realtà. Nel pieno di un’ondata di scirocco è morta strangolata Romina, una ventenne di buona famiglia. È immediatamente sospettato Zefir, un popolarissimo cantautore. Viola vaga per tutti i luoghi coinvolti dal crimine, conducendo la sua vita movimentata, curiosando nelle case e nelle giornate di ogni tipo di gente. Santo, l’ex caporedattore, trincerato dietro tenaci silenzi la mette in contatto con un suo amico, un poliziotto che lei chiama Zelig perché cangiante di colore, il quale sembra sfruttare le sue intuizioni, le sue visioni, l’abilità di profittare del caso. L’inchiesta diventa una storia in una prima persona insolita, né flusso di coscienza né descrizione; un registrare emozioni, eventi e coincidenze lontani, mischiati a pensieri contemporanei su se stessa, sulla città, su fatti e persone, con spirito ironia sarcasmo pena cinismo amore, sentimenti tutti orientati all’obiettivo di rubare la verità a una realtà frammentaria. Conosci l’estate? Scandaglia senza trovare fondo il tema della colpa e dell’innocenza. E dietro la vicenda gialla traspare il vero cuore del romanzo: il ritratto commovente, quasi un diario, di una donna che avverte che in lei "si sta allargando il buio", che è lei "quella diversa" e perciò attraversa la vita in modo totale con tristezza e divertimento, malinconia ed entusiasmo, dolore e godimento. Di queste contraddizioni Palermo è il simbolo oltre che il luogo, "città ossimoro": i suoi odori, la sua compassione e ferocia; e l’Altra Palermo disillusa, "più ipocrita e indifferente di prima". Ma è a Viola che non si può non voler bene.

 

Conosci l'estate?
di Simona Tanzini,
Sellerio Editore,
Pagg. 280,
Euro 14,00

 

 

Giovanna Giunti

LA LETTERA AZZURRA

Questo romanzo è un viaggio profondo dentro i cuori e le menti, in particolare quelli di Giulia che, riconnettendosi alla sua parte bambina, scopre il vero significato della parola amore. Giulia percorre i complicati sentieri della vita, consapevole delle insidie che si possono incontrare, ma anche delle gioie inaspettate di cui si può godere: il tutto, senza mai perdere la giusta ironia, quella che contraddistingue le persone intelligenti e che vogliono mettersi in gioco. Luci, ombre, amori, delusioni, ripartenze, elementi che si susseguono, accompagnati da una sottile linea di suspance: sono come tanti piccoli cerchi che si intrecciano e si confondono, ma che poi ritrovano equilibrio nella semplicità di un pensiero multiforme: la gratitudine alla vita, la forza e la libertà di viverla, quella vita. Un romanzo davvero avvincente, che sicuramente vi emozionerà e vi farà commuovere.

 

La lettera azzurra
di Giovanna Giunti,
Edizioni Extempora,
Pagg. 208,
Euro 13,00

 

Luigi Bruschelli

MILLE VOLTE GIGI

Molti libri sono stati scritti sui fantini del Palio di Siena, sempre visti come mercenari che difendono i colori della Contrada che li ha assoldati, visti a volte come traditori, a volte avventurieri, a volte "teste calde".

Questo invece è un libro unico.

Luigi Bruschelli, a colori e in bianco e nero, visto attraverso l'obiettivo di Mauro Agnesoni e Luciana Petti, che lo hanno seguito durante un suo anno di lavoro con i cavalli.

Un Gigi diverso, un Gigi che va al di là del fantino del Palio, raccontato nel suo quotidiano di lavoratore sincero, instancabile e appassionato.

"Trecciolino" diventa un uomo, e non solo un professionista, in questi scatti vividi e ricchi di particolari: il lavoro con i cavalli, fatto di gesti affettuosi, sguardi complici e uno smisurato affetto verso i suoi animali che in realtà diventano suoi amici e colleghi di lavoro. Luigi, in queste foto, diventa maestro di scuderia, si mostra umanamente in quello che ai più sembra difficile, ma che lui rende facile.

Come Luigi stesso dice: "sono momenti intimi, a me cari che voglio condividere con chi avrà la pazienza e l’interesse di leggere e di sfogliare." E merita di essere sfogliato questo libro personale in cui il fantino, apparentemente burbero e chiuso, si apre ai nostri occhi solare e sorridente, in momenti familiari particolari e a noi sconosciuti.

Il dominatore della Piazza non vuole diventare uno scrittore, non vuole cambiare mestiere, ma farsi vedere per com'è: attaccato alla sua famiglia, ai suoi luoghi del cuore, ai suoi cavalli con cui ogni giorno si allena nelle nostre suggestive campagne. Una routine costante di cui non si stanca  mai e alla quale, come lui stesso dice: "non potrei rinunciare per nessuna ragione al mondo".

Diamo quindi uno sguardo attento a questo diario in cui compare l’essenza della sua giornata vissuta in gran parte in compagnia dei cavalli, di tanti cavalli, di ogni età, dai puledri a quelli in pensione, che hanno compiuto con lui un cammino lungo e molto spesso glorioso.

 

Mille volte Gigi
di Luigi Bruschelli,
Edizioni Extempora,
Pagg. 96,
Euro 15,00

 

Francesca Marchetti

ALLACCIA LE CINTURE!

“Chiudo gli occhi e mi lascio scivolare nell’acqua: è morbida, avvolgente, quasi un brodo, tiepido proprio al punto giusto. Cibo delizioso e abbondante mi arriva alle labbra tramite una lunga cannuccia flessibile. Se ho voglia di un massaggio sul viso, basta che mi affidi alla lingua ruvida e rasposa di un cane e, per un po’ di compagnia, posso contare addirittura su Babbo Natale. Sono capitata in un posto davvero curioso. Vuoi venire anche tu? Allora “Allacciati le cinture” e lasciati accompagnare dalla penna dell’autrice: ti farà da guida tra navicelle spaziali, insolite gabbie, ciuffi di pelo di cane e assurdi genitori in preda all’ansia.

Credimi: ne varrà la pena.

 

Allaccia le cinture!
di Francesca Marchetti,
Edizioni Extempora,
Pagg. 32,
Euro 12,00

 

Chiara Cipolla

SEGRETI DI SIENA

Un libro da colorare, tante opere d’arte, personaggi e paesaggi per divertirsi e scoprire Siena e il suo territorio.

 

Segreti di Siena
di Chiara Cipolla,
Edizioni Extempora,
Pagg. 32,
Euro 7,00


Chiara Cipolla

SCOPRIRE SIENA
Città di Santi, Cavalieri e Mercanti

 

Benvenuto viaggiatore, io sono Guido cavaliere del Riccio!
Quella che vedi è la bella Siena, vieni con me, faremo la strada insieme!

Il libro è un percorso guidato attraverso Siena e tutto ciò che offre.
Con questa pubblicazione è possibile ripercorrere la storia e la cultura di Siena in un viaggio appassionante attraverso le sue porte, le sue vie, i suoi palazzi, le sue chiese, le tante meraviglie architettoniche che rendono la città unica nel panorama mondiale.
L’autrice, con semplicità e al contempo rigore storico, con creatività e immediatezza, senza pedanteria, riesce a diffondere la conoscenza della storia senese, seppure complessa, attraverso i luoghi in cui le vicende si sono svolte.
Il volume ha un pubblico di riferimento, quello dei bambini e dei ragazzi delle scuole, ma sarà letto con piacere anche dagli adulti interessati al passato e al presente di Siena.

 

Scoprire Siena,
di Chiara Cipolla,
Edizioni Extempora,
Pagg. 167,
Euro 15,00

 

 

We use cookies

Utilizziamo i cookie sul nostro sito Web. Alcuni di essi sono essenziali per il funzionamento del sito, mentre altri ci aiutano a migliorare questo sito e l'esperienza dell'utente (cookie di tracciamento). Puoi decidere tu stesso se consentire o meno i cookie. Ti preghiamo di notare che se li rifiuti, potresti non essere in grado di utilizzare tutte le funzionalità del sito.